Luca Aquino incanta gli iraniani

0
375

Il trombettista Luca Aquino, l’esploratore sonoro del jazz italiano, amante dei riverberi naturali, dopo la registrazione del suo album nel sito archeologico di Petra, all’interno della campagna mondiale ‘United for heritage’, lanciata dall’Unesco a difesa del patrimonio artistico e culturale dai crimini di tipo terroristico, è tornato in Medio Oriente con un progetto tutto italiano. Questa volta Luca ha fatto tappa in Iran, a Teheran, col suo trio italiano e il suo nuovo album ‘Italian Songbook’, tributo ai grandi classici della canzone italiana, in uno dei festival musicali più longevi del Medio Oriente: il ‘Fajr Music Festival’.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia