Telese Terme, parla il padre della bimba di rientro dalla Cina: “Mia figlia sta bene e vuole tornare a scuola”

2537

La psicosi da Coronavirus c’è. Normale quando ci sono di mezzo virus di difficile individuazione. Per evitare però facili allarmismi o interpretazioni errate di episodi vari, basterebbe attenersi a quanto prodotto dagli organi competenti. L’attenzione comunque resta alta, indipendentemente dalla zona della Cina da cui si proviene. Il discorso vale anche per la famiglia di origini cinesi residente a Telese Terme tornata proprio in questi giorni dal paese asiatico. “Mia moglie e mia figlia – fa sapere al nostro giornale il papà Chen Yun – sono state in Cina per due settimane. Precisamente, in un piccolo centro che dista dalla città circa 30-40 km e circa mille dall’epicentro del Coronavirus. Nel momento in cui in Cina si è venuti a conoscenza di questa ‘epidemia’, sono rimaste chiuse in casa fino al giorno della loro partenza per l’Italia. Posso assicurare che tutta la popolazione cinese ha adottato le dovute accortezze per evitare trasmissioni”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia