Assenteismo e corruzione all’Asl di Caserta, indagata anche una santagatese

0
1076

Assenteismo. Ma anche corruzione e gare d’appalto truccate. Sono questi alcuni dei capi di imputazione di inchiesta condotta dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord che, accendendo i riflettori sull’Azienda sanitaria locale di Caserta, ha portato, nella giornata di ieri, a dodici arresti, sei misure interdittive per un numero complessivo di 79 indagati. “Penelope” il nome dell’operazione che vedrebbe coinvolto anche il presidente del Consiglio regionale della Campania, Gennaro Oliviero, sebbene con riguardo ad un singolo episodio di presunto “traffico influenze”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia