Infastidito dalle campane, aggredisce parroco e un suo collaboratore: “Ho temuto di morire”

2387

Un gesto improvviso, immotivato, violento. Nella tarda serata di venerdì don Alfonso Lapati, parroco della Comunità boneana, è stato aggredito da un uomo del posto. Una tempesta di pugni – il primo, violentissimo, allo zigomo – e, quindi, una serie successiva di colpi. A sottrarre il sacerdote all’aggressione un suo collaboratore, Giovanni Cioffi, che, attirata l’attenzione dell’aggressore, ha “eroicamente” spostato l’attenzione di questi sulla sua persona consentendo, quindi, al prete di potersi sottrarre alla violenza. L’autore del gesto è tale Tino De Nitto.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia