Beccato a vendere kit anti-virus davanti all’ospedale, sannita nei guai

1280

Un gesto ignobile prima ancora che illegale quello di cui si sono resi protagonisti P.R. 53enne originario di Napoli, residente a Monghidoro (nel bolognese) e da una 47enne originario di Benevento, M.G., residente a Imola: i due sono stati sorpresi e multati dalla Polizia locale di Treviso mentre vendevano presunti kit anticorona virus, con mascherine totalmente inadeguate, dinanzi l’ospedale Ca’ Foncello di Treviso, dove risultano infettati 11 tra medici e infermieri.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia