Benevento, l’infermeria resta affollata ma Inzaghi vuole la prima vittoria interna del 2020

0
462

Un mese e mezzo senza vittorie davanti al proprio pubblico. Strano a dirsi per una squadra che sta dominando il campionato di Serie B e che resta l’unica formazione del torneo cadetto ancora imbattuta tra le mura amiche (dove non perde addirittura da 333 giorni). Per ricordarsi dell’ultimo urrà interno del Benevento bisogna riavvolgere il nastro fino al 29 dicembre, quando la Strega rifilò un poker all’Ascoli, allora guidato da Paolo Zanetti (gol di Alessandro Tuia e tripletta di Marco Sau). Successo che portò a sette le vittorie consecutive raccolte dai giallorossi al ‘Vigorito’. Una serie interrotta dal pareggio con il Pisa, nella prima del 2020, a cui ha fatto seguito poi quello nel derby con la Salernitana. In mezzo, c’è stata anche la sosta invernale che ha allungato a oltre 40 i giorni di astinenza dai tre punti conquistati davanti al pubblico amico.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia