Sorrentino presenta Barba: “Benevento, hai fatto un grande acquisto”

0
393

Ha scelto di dare il suo addio al calcio solo poche ore fa, ricevendo l’affetto di tantissimi che con lui hanno condiviso minuti, allenamenti o semplicemente emozioni. Stefano Sorrentino ha appeso i guantoni al chiodo – o anche al muro con tanto di nastro adesivo, in stile Cattelan, come testimoniato sul suo profilo Instagram – ed ha deciso di salutare per sempre quel suo migliore amico “che per anni ho protetto tra le mie braccia con grinta ed orgoglio”. Un saluto doloroso per l’ex numero uno di Palermo e Chievo, diventato col tempo un supereroe di provincia e un idolo per chi ha scelto di iniziare a giocare tra i pali e di ispirarsi alla sua qualità più che ai riflettori dei suoi concorrenti. Ma per una storia che finisce ce n’è un’altra, nel Sannio, destinata al calcio d’inizio: è quella di Federico Barba, l’ultimo stregone giunto alla corte di Inzaghi. Con Sorrentino ha condiviso un solo campionato, quello dello scorso anno concluso con la retrocessione del loro Chievo in Serie B. Ma sono bastati solo pochi mesi di spogliatoio e campo ai due ormai ex clivensi per diventare inseparabili. “Per me è facile parlare di Federico – ci ha raccontato Sorrentino in esclusiva – perché è un mio caro amico. È un jolly difensivo, di piede mancino, che ha già maturato tanta esperienza giocando in molti campionati”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia