Oltre al danno, la beffa: in ospedale dopo una gomitata, ma viene squalificato. Forza e Coraggio inviperita

0
261

E’ letteralmente sconcertato ed infuriato il direttore sportivo Luigi Magliulo dopo la lettura delle decisioni del giudice sportivo contenute nel Comunicato Ufficiale numero 65 del 23 gennaio, in cui si evince la squalifica di Mattia De Ieso, calciatore giallorosso, per tre turni di campionato con questa motivazione: “comportamento sleale, scorretto ed antisportivo dopo essere stato espulso per doppia ammonizione, al termine della gara rivolgeva frasi ingiuriose al DDG con espressioni volgari ed offensive”. Ricordiamo che De Ieso, a seguito di una gomitata al volto inflittagli dal calciatore del G. Carotenuto, Diallo, aveva dovuto ricorrere alle cure dei sanitari presenti sul posto prima e, successivamente, a quelle ospedaliere, dove è stato trasportato in ambulanza, per la rottura del setto nasale. Il gesto di cui è stato vittimia De Ieso non ha avuto alcuna conseguenza disciplinare per Diallo: tutti hanno visto, ma non il direttore di gara.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia