Palazzo Mosti: ok alla manovra correttiva, ma salta il riordino sulle pubblicità

696

Il Patto a metà. Mastella ritrova una maggioranza ampia, ma i tempi restano grami e le sedute non sono più blindate come ai bei tempi d’inizio legislatura. I pattisti giocano a fare l’ago della bilancia: senza di loro sarebbe stato a repentaglio il numero legale. Il gruppo dei fuoriusciti da Forza Italia è apparso spaccato sul voto favorevole alla manovra correttiva: due sì (Scarinzi e Sguera) e due no. Un apporto quello dei pattisti alla maggioranza che continua a essere limitato e molto tiepido.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia