Acqua pubblica, pressing per il referendum

699

“Non possiamo credere che Mastella voglia impedire sia scritta una pagina di democrazia a Benevento, del resto il presidente del Consiglio comunale ci ha garantito che proporrà l’inserimento del quesito all’ordine del giorno in Consiglio comunale”. Il comitato sannita Acqua bene comune si batte da anni per l’indizione di un referendum consultivo sull’acqua pubblica. Il clima nei confronti dell’amministrazione oscilla: da un canto si plaude “ad uno storico risultato ottenuto proprio durante questa legislatura, cioè l’approvazione di un regolamento che disciplina i referendum”, dall’altro però resta una ostilità di fondo per l’atteggiamento compiacente verso Gesesa, tanto che i promotori Abc (Seneca, De Giacomo e Picono sono coloro che siedono dietro al tavolo) annunciano di aver sostenuto e già depositato un ricorso al Tar contro le due delibere, di dicembre 2018, con le quali l’amministrazione si è di fatto legata a Gesesa per decenni e le ha agevolato, cedendo spazio nelle quote associative, l’espansione in altri comuni della provincia.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia