Lavoratori consorzi, in due minacciano il suicidio: nel pomeriggio la svolta

629

Una giornata convulsa quella di ieri sul fronte della storica vertenza dei lavoratori dei Consorzi di bacini rifiuti (legati alla stagione del commissariato governativo per l’emergenza rifiuti): ieri mattina l’accesa protesta di un drappello degli addetti, con due uomini che si sono posti su una finestra di palazzo Mosti, minacciando il suicidio. Erano Antonio De Ianni ed Enzo Ulano, da undici anni in prima fila, in una protesta estremamente ferma e decisa. I lavoratori entrati a palazzo Mosti e i due, sulla finestra, hanno lamentato “la mancanza di attenzione e di dialogo da parte dell’amministrazione Comunale di Benevento, e del Sindaco di Benevento”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia