Passi avanti per il rinnovo di Coda: l’intesa non c’è, ma le parti sono più vicine

741

La ricerca della serenità? Non esiste. All’apparenza è tutto ciò di cui ha bisogno Massimo Coda per tornare a segnare, per infiammare il “Vigorito” e farsi trascinatore di un Benevento che oggi non sa dipendere da nessuno ma che, al contrario, è nelle mani di tutti i suoi protagonisti. Ma quella stessa apparenza punta il dito sul rinnovo che per l’attaccante di Cava de’ Tirreni non deve essere un problema perché, in effetti, un problema non esiste: le parti sono al lavoro, si sono già incontrate nei giorni scorsi e si vedranno di nuovo in futuro per porre la firma su quel prolungamento cercato e voluto da tutti. Dalla società che vuole continuare a sognare insieme al suo bomber, con un occhio perché no a cosa potrebbe accadere sul mercato senza il sigillo sul nuovo accordo, al cannoniere giallorosso che sta già lavorando per giocarsi nuove carte in cadetteria aspettando di gonfiare la rete e convincere anche gli scettici, tornando finalmente a graffiare come vorrebbe.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia