Stir di Casalduni, chiesto un confronto in Prefettura

0
681

Continua a far discutere la situazione lavorativa presso lo Stir di Casalduni, profondamente segnato dall’incendio del 23 agosto.
Giannaserena Franzé e Antonio Tizzani della Fp Cgil, Eduardo Marra e F. Codella (Fit Cisl) insieme a Michele Caso e Cosimo Pagliuca (Uil trasporti) hanno chiesto un incontro in Prefettura proprio per affrontare la vertenza dei 52 dello Stir.
“Temiamo fortemente”, hanno spiegato i rappresentanti delle sigle, “per le sorti lavorative dei 52 dipendenti della società Samte srl. Siamo in prossimità dell’adunanza dei creditori a seguito dell’ammissione da parte del Tribunale di Benevento, della società Samte srl al concordato in continuità. Il futuro occupazionale dei 52 dipendenti della società preoccupa queste organizzazioni sindacali, che auspicano dalla Regione Campania, creditore principale, un atto di responsabilità e una collaborazione fattiva, come annunciato dal vicepresidente Bonavitacola”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia