Pediatria, il Comune di Apice sollecita l’Asl

0
290

I tagli a Cautano, la potenziale delocalizzazione anche a San Salvatore Telesino che coinvolgerebbe l’Unità operativa materno-infantile, lo stop ai pagamenti tramite nel Distretto di San Giorgio del Sannio. Sono tanti i campanelli di allarme che suonano in provincia nel comparto sanità, fortemente scosso da una riorganizzazione e un atto aziendale Asl al centro della recente Assemblea dei sindaci sanniti, con la sorte del ‘Sant’Alfonso’ di Sant’Agata de’ Goti e il nuovo ruolo del ‘Rummo’ di Benevento in cima alla lista dei temi da chiarire. La sanità, insomma, in queste settimane ha decisamente scalzato dalle priorità in provincia la questione viabilità.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia