Fortore, terra di nessuno

1698

Il Comitato che ha bussato alle porte della Rocca abbia preso forma nell’area più depressa della provincia, a Montefalcone di Val Fortore. Persino il parroco si è armato di megafono. Un paese al centro di un comprensorio isolato sin dall’annessione alla provincia sannita. Le strade che collegano a Benevento sono una groviera, anche quelle di raccordo politico sono state tranciate dal Rosatellum. E se è vero che il legame elettorale tra Fortore e Irpinia esisteva già ai tempi dei primi collegi del Mattarellum, certamente si è acuito un distacco che è insieme geografico e ideale.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia