Benevento, nel recupero dissipato un patrimonio

1164

Con la storia non si scherza, puntualmente si ripete e cancella pure le ultime residue speranze che aveva il Benevento di tornare in corsa per la salvezza. La sconfitta con il Cagliari ha tutte le sembianze di un verdetto per una squadra che ha accarezzato per 90 minuti l’idea di vincere e di accorciare le distanze dal quartultimo posto e che, invece, nella battute conclusive della sfida con gli isolani si è consegnata agli avversari, incassando la ventiquattresima sconfitta su 28 partite disputate. Nulla di nuovo: è stato semplicemente il solito Benevento. Sì, perché il fatto di dilapidare punti in pieno recupero non è affatto una novità per la formazione sannita. In questa frazione di tempo, infatti, l’undici giallorosso ha subito ben otto gol, lasciando per strada addirittura sette punti: uno nelle sfide contro Torino, Cagliari (all’andata), Sassuolo e Genoa e tre nel match di ritorno con gli isolani. Sette punti che avrebbero permesso al Benevento di poter continuare a sperare nella salvezza: ne verrebbe fuori un quadro completamente diverso, in cui Sandro e compagni si troverebbero con un ritardo di otto lunghezze dall’ultimo posto utile a poter conservare la categoria.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia