Benevento, che colpo: Sagna ha detto sì

695

Non ha nemmeno il tempo di sognare né di pensare a possibili sorprese. Preso com’è dal lavoro quotidiano e con la testa pienamente rivolta al campo e al delicato derby di domani sera con il Napoli, Roberto De Zerbi probabilmente di mercato non vorrebbe parlare. Dovrà inevitabilmente farlo, però, perché nonostante il sipario sulla sessione invernale si sia ormai chiuso da giorni, il mercato continua ad agitare il mondo-Benevento. Del resto, non era un mistero che il club giallorosso avesse intenzione di piazzare un altro colpo per sistemare la difesa, rimasta orfana del proprio capitano, Fabio Lucioni, squalificato per doping fino al 15 ottobre. Non a caso, il sodalizio sannita ha presentato in Lega la lista conservando uno slot libero (l’escluso dovrebbe essere Lazaar), con l’obiettivo di concedersi margine di manovra per un ulteriore innesto. Di nomi, nei giorni scorsi, ne sono stati fatti tanti, ma l’affondo decisivo è stato fatto per Bacary Sagna, già cercato nelle prime settimane di gennaio. Il terzino francese, svincolatosi la scorsa estate dal Manchester City e che non gioca una partita dal primo minuto da quasi un anno (a marzo 2017 la sua ultima apparizione da titolare con i Citizens) era stato a un passo dalla firma, ma poi l’inserimento di qualche altro club aveva fatto sfumare tutto. Non definitivamente, perché il Benevento è tornato alla carica e stavolta è riuscito ad arrivare a dama. Gli ultimi contatti tra le parti, infatti, sono stati positivi, tanto è vero che ieri l’ex Manchester City e Arsenal ha dato l’ok definitivo, dopo aver fatto capire di essere orientato ad accettare l’offerta del sodalizio di via Santa Colomba. Sagna è atteso già per oggi nel Sannio per la firma: contratto fino a giugno con opzione di rinnovo. Potrebbe anche essere a disposizione di De Zerbi per il match di domani, se le pratiche per il tesseramento verranno completate in tempo (non dovrebbero esserci problemi: essendo svincolato, infatti, il Benevento non dovrà attendere l’arrivo di alcun transfer internazionale), ma il tecnico potrebbe comunque lasciarlo in tribuna.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia