L’Irpinia piange l’ex Procuratore della Repubblica Amato Barile

0
498

Nato a Montefusco, l’ex Procuratore della Repubblica di Ariano Irpino Amato Barile si è spento a 67 anni  a seguito di una lunga malattia. Entrò giovanissimo in magistratura, a Ravenna.
Ad Avellino, da sostituto, seguì le inchieste in Irpinia legate allo scandalo di Tangentopoli e all’affare dei prefabbricati  pesanti dopo il terremoto del 1980.
Ad Ariano lavorò nei primi anni ’80, tra il 1982 ed il 1983. Poi vi fece ritorno, questa volta con il ruolo di Procuratore capo, nel 1998.
Nel 2004, sostenuto anche da Antonio Di Nunno, si candidò a sindaco di Avellino alla guida del ‘Patto Civico per Avellino’ ma non riuscì a tagliare il traguardo per la poltrona di primo cittadino, lasciando l’assise comunale nel 2005.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia