Per la Napoli-Bari oltre 4 milioni per Sant’Agata

650

Carmine Valentino batte cassa. L’intenzione del sindaco è di strappare il prezzo più alto per il ‘danno’ che il territorio saticulano dovrà patire per l’impatto determinato dalla maxiopera Napoli-Bari. La contrada di Cantinella sarà interessata dall’attraversamento della linea ferrata: una scelta non contrastabile cui devono sottostare, di fatto, i Comuni delle due Regioni interessate dalla tratta. Se proprio sacrificio deve essere, però, quanto meno se ne tragga il massimo del beneficio: i vari centri, infatti, stanno richiedendo a Rfi e Regione il finanziamento di opere, da realizzarsi entro i rispettivi territori, a titolo di compensazione.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia