Il presidente di Coldiretti Benevento, Masiello: “Accelerare il percorso di etichettatura”

676

L’agricoltura è l’unico settore a far registrare un calo del valore aggiunto a causa della deflazione che ha avuto effetti devastanti nelle campagne dove i prezzi riconosciuti agli agricoltori sono crollati mediamente del 5,2% nel 2016 e in alcuni casi, come per il grano, non coprono neanche i costi di produzione. E’ quanto è emerso da una analisi Coldiretti divulgata in occasione della diffusione dei dati Istat sul Pil dai quali si evidenzia che l’agricoltura con un -0,7% è il settore che fa registrare il calo più elevato del valore aggiunto nel 2016. Il risultato è che oggi il grano duro viene pagato sotto i 18 centesimi al chilo a fronte di un costo per un chilo di pane che generalmente supera i due euro. “Un crollo – ha spiegato Gennaro Masiello, presidente di Coldiretti Benevento – legato ad una cattiva distribuzione del prezzo lungo la filiera e che troppo spesso specula sui nostri produttori. Siamo molto preoccupati per l’agricoltura sannita che vanta un comparto cerealicolo molto importante e pensiamo che sia necessario, più che mai, accelerare sul percorso di etichettatura chiara”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia