Da Durazzano per comprare la coca, i clienti intercettati: “Ma è buona? Ci fa girare la testa”

791

Clienti fissi da Durazzano per acquistare droga. Droga da consumare personalmente, a quanto parrebbe, e non da spacciare ulteriormente. Finiscono anche cittadini del piccolo Centro sannita nelle intercettazioni, fatte scattare sulla persona del cervinese Antonio Piscitelli (1994), figlio di Filippo, che hanno portato alla maxi retata tradottasi, la scorsa settimana, nell’adozione di misure cautelari a carico di 38 persone, sei sanniti compresi.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia