Comunità montana del Fortore, resa dei conti in aula dopo la sfiducia a Spina

0
514

Avrebbe potuto inceppare i meccanismi della sfiducia costruttiva messa in moto dal blitz orchestrato dai maggiorenti del Partito democratico. Zaccaria Spina, che nei meccanismi regolamentari della Comunità montana, si muove con leggerezza sapeva come fare. Sarebbe bastato dilatare i tempi con le dimissioni e poi giocare a trovare il consigliere anziano attraverso le deleghe dei sindaci ai consiglieri. Stratagemmi per dilatare i tempi.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia