Mastella mette fuori legge le zeppole di San Giuseppe

1425

Quindici provvedimenti sanzionatori in due giorni da parte dei poliziotti municipali di Benevento con altrettante multe per violazione del dispositivo governativo e locale, noto come ‘Resto a casa’, l’insieme delle norme pensate per tutelare la salute pubblica. Insomma, tanto lavoro in questi giorni per gli agenti della Polizia Municipale di Benevento, chiamati a garantire il rispetto delle ordinanza del Governo, della Regione e del Comune nella prevenzione della diffusione del contagio da ‘Covid-19’, sindrome che sta vedendo crescere il numero dei casi e ha visto ieri la prima vittima. Severe le misure volute dal sindaco Mastella che in anticipo sulle stesse decisioni regionali e nazionali ha voluto introdurre il divieto di sedere sulle panchine e quello di praticare attività sportive all’aperto, consentendo di passeggiare ma solo per necessità urgenti come i bisogni dei cani e le compere. Ieri adozione di una nuova ordinanza, stavolta per evitare assembramenti di fronte e all’interno di fornai e market con l’introduzione del divieto di vendere le “Zeppole di San Giuseppe”, dolce della tradizione molto amato in città e venduto non solo nel giorno della ricorrenza religiosa ma anche in quelli successivi.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia