Caldirola si confessa sui social: “Benevento, per me è un onore: se ci tolgono la Serie A, mi presento in Lega”

0
3460

Quarantena obbligata, senza allenamenti. Riposo assoluto, aspettando il momento giusto per ricominciare ad allenarsi, anche se a casa e con la speranza di tornare a vivere di nuovo la normalità. Luca Caldirola attende, impaziente, di poter festeggiare la fine dell’emergenza Coronavirus che attanaglia l’Italia e che è pronta a rubare anche la libertà dell’Europa. Osserva lo scorrere del tempo, quasi in meditazione, inerme di fronte ad un allarme che non conosce soste. Aspetta, da buon soldato, la nuova chiamata alle armi e al campo, con la guerra più importante ancora lì fuori ad inseguire la fine delle ostilità. Riposa in trincea per recuperare a pieno dall’infortunio alla mano: l’operazione, perfettamente riuscita, lo costringerà ad un lungo stop. Tra i 30 ed i 40 giorni prima di tornare al fianco dei suoi ragazzi per rendere ancor più insormontabile quel muro costruito con sudore e fatica ma che, ad oggi, rappresenta la sua gioia più grande. Per sentirsi ancora parte del mondo giallorosso ed assorbire il calore dei suoi tifosi, anche se a distanza, Luca Caldirola ha deciso di affidarsi ad Instagram, scegliendo così di rispondere alle domande in arrivo dai suoi followers.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia