Referendum acqua pubblica, aumentano gli scogli: c’è il parere del Viminale

581

La segretaria generale del Comune aveva già sbarrato la strada ai promotori del referendum comunale per la gestione dell’acqua pubblica, giudicando di fatto non ammissibile il quesito per ragioni di ordine tecnico. A corroborare il concetto è arrivato a Palazzo Mosti anche un parere del Ministero degli Interni, richiesto dalla Presidenza del Consiglio comunale di Benevento. Prima di portare in Aula il quesito e votare sulla celebrazione effettiva del referendum comunale, infatti, il presidente De Minico vuole vedere dissolti i dubbi normativi che aleggiano sulla liceità dell’operazione.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia