Rubriche – La musica e il contagio: le note come rimedio. L’Accademia di Santa Sofia ripercorre la storia tra virus e grandi creazioni

0
320

Il contagio. E’da qualche tempo che questa parola ci perseguita. E’invero parola sinistra, che evoca antichi terrori, paure che credevamo superate e che invece riappaiono lasciandoci sgomenti e trovandoci impreparati. Eppure il “contagio” può avere diverso significato, può addirittura avere una connotazione positiva. Altamente significativa è la descrizione del “contagio”, la paura che incute, la fuga dalla città e l’isolamento che anche oggi viene raccomandato, abilmente resa dal Boccaccio nel suo “Decamerone”. Narratori due giovani nobili fiorentini le cui ansie, a rileggerle oggi, suonano ancora attualissime.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia