Rubriche – L’architettura medievale e il campanile del Duomo di Benevento

0
324

Il campanile annesso al Duomo di Benevento, di forma quadrata e robusta, a blocchi di pietra bianca, vide la luce a partire dall’11 febbraio 1279 a cura dell’arcivescovo Capodiferro, come testimonia un’epigrafe sulla facciata est; in seguito fu restaurato dal vescovo Vincenzo Maria Orsini nel XVII secolo, futuro Papa Benedetto XIII. Sulla faccia anteriore del campanile è inserita una decorazione costituita da 17 cippi romani, che rappresentano un susseguirsi di ritratti funerari. Tangibile prova dell’utilizzazione di materiale di spoglio antico, molto diffuso nell’architettura medioevale beneventana. Nella facciata ovest può vedersi una lamina recante i resti di un labaro romano in metallo dorato, e soprattutto, alla base della facciata est, al di sopra dell’iscrizione, un rilievo rappresentante un cinghiale cinto di stola e il capo adornato da foglie di alloro.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia