Il paradosso del Cosenza: in fase realizzativa e difensiva ha gli stessi numeri delle seconde in classifica

0
273

Due mondi opposti, due obiettivi diversi. Cosenza e Benevento si incrociano alla quarta del girone di ritorno, ognuna con i propri traguardi da raggiungere. Decisamente alla portata quello dei giallorossi, primi senza storia né avversarie nella lunga corsa alla Serie A che oggi pare un po’ più vicina. Complici anche le non vittorie delle inseguitrici che continuano a disinnescarsi a vicenda, allungando sempre di più le distanze con la prima piazza. Classifica che fatica a spezzarsi al centro del gruppone, con le zone play off e play out separate di soli cinque punti. Alla ricerca del limbo che possa garantire la tranquillità e, dunque, la salvezza, c’è il Cosenza di Braglia reduce da ben quattro sconfitte consecutive che hanno compromesso un percorso fin qui denso di soddisfazioni e di risultati ruggenti.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia