Benevento, un altro allungo prima della notte del derby

0
290

Un successo di cuore e di grinta. Una vittoria di carattere ma anche di carisma, che nasce da lontano. Il colpo di testa di Moncini entrato dalla panchina e l’incornata di Maggio su assist di Kragl, anch’egli in campo a gara in corso, regalano tre punti di piombo alla creatura di Inzaghi, capace di riscrivere la storia del match ricalibrando gli equilibri dei suoi nonostante la gara bloccata e per certi versi anche spenta. Meno protagonista del solito la Strega, flebile e spuntata nel cercare le occasioni migliori all’altezza degli ultimi sedici metri, complice anche l’atteggiamento di un Cittadella che ha provato in tutti i modi a limitare le geometrie di Schiattarella e compagni, in un centrocampo spesso preda di battaglie colpo su colpo e di denti stretti fino all’ultimo centimetro. Chi sorride a fine gara è però il Benevento che allunga ancora in classifica e si porta a distanza siderale dalle inseguitrici.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia