Mastella non teme le fronde: “Nessuno mi imbriglierà”

659

Pronto alla battaglia o meglio a “fare ammuina”. Clemente Mastella comincia a sentire puzza di bruciato, l’odore acre delle manovre tattiche che puntano a indebolirlo, a condizionarne l’attività amministrativa, a metterlo sotto tutela se non proprio a infliggergli la spallata (sebbene per ora una caduta dell’amministrazione non appaia dietro l’angolo) però – almeno all’apparenza – non lo spaventano, ma anzi favoriscono il ritorno sulla scena del Clemente vecchia volpe della politica che sa bene come in un momento di debolezza apparire gracili o vulnerabili può essere fatale. E così contrattacca rispetto alla sfida lanciata dai “lillipuziani, quelli che hanno votato contro i lavori di difesa idraulica a Pantano e contro la strada veloce per arrivare all’ospedale Sant’Agata de’Goti”. Così bolla i ribelli di San Silvestro.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia