Canna fumaria in fiamme, villa semidistrutta da un incendio

2207

Villa danneggiata, gravemente, da un incendio di vaste proporzioni a Castelvenere. Innesco del rogo nel tardo pomeriggio, nella casa del professor Elia Scetta (peraltro nipote del sindaco Mario Scetta), legato ad un inconveniente per la canna fumaria andata in fiamme nella copertura, probabilmente a causa delle fortissime folate di vento. Il rogo ha semidistrutto il caseggiato ma fortunatamente due donne, le figlie del professor Scetta, hanno avuto la prontezza e il tempo di mettersi in salvo.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia