Consorzio Agrario, sul tavolo l’offerta della Cecas che mira a formare un impero sannita del vino

1039

L’avvento del commissario liquidatore Fernando Bianco non può non segnare una svolta negli assetti del Consorzio agrario. La revoca della Rettino ha già segnato uno spartiacque, come si evince dalle motivazioni che – in Gazzetta ufficiale – lo stesso ministro Patuanelli ha addotto per rimuovere la ex commissaria. Il Consorzio agrario è in liquidazione coatta e serve un colpo d’ala che lo riporti a galla, per dirla nel gergo economico ‘in bonis’. Il ministro dello Sviluppo economico, oltre a citare le vicende giudiziaria e l’avviso di garanzia ricevuto dalla ex commissaria, infatti di fatto censura anche l’immobilismo del management precedente rilevando che “risulta non pervenuta al Ministero, che è autorità di vigilanza, alcuna istanza di autorizzazione ad espletare la procedura competitiva per l’affitto dell’azienda previa disposizione di apposito disciplinare di gara”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia