Sei mesi di multe nel mirino della Procura: fari su circa 1.700 contravvenzioni annullate

906

Sono almeno due i filoni della indagine della Digos su delega del sostituto procuratore Francesco Sansobrino sulle attività della Polizia Municipale: il primo riguarda gli incarichi, gli straordinari e i compensi per la produttività e il secondo attiene nello specifico alla gestione delle multe. I due filoni sono in parte collegati, considerato che l’aumento delle multe nel 2019 è l’obiettivo principale del piano della Performance affidato alla Polizia Municipale. Inoltre, l’amministrazione ha stabilito di utilizzare una percentuale degli incassi derivanti dalle multe per pagare gli straordinari notturni in centro storico per il controllo della cosiddetta ‘movida’ e la indennità per i 18 vigili che lavorano stabilmente su strada.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia