Più controlli in zona Asi dopo le minacce a Barone

596

“Una brutta sorpresa che non mi sarei mai aspettato. Non abbiamo commesso alcuna attività particolare che possa avere scatenato questo atto vile. Certo nel Consorzio Asi si effettuano investimenti importanti, ci sono imprenditori in diversi settori che chiedono assegnazioni e revisione di assegnazioni, noi agiamo nella legalità e alcune richieste in ossequio alla legalità possono essere respinte, ma da qui a pensare che un imprenditore che si sia visto rifiutare una concessione possa avere innescato un atto del genere ce ne corre”. Quanto dichiarato dal presidente Asi, Luigi Barone all’uscita del Comitato Sicurezza, convocato dopo la minaccia ricevuta con busta contenente un proiettile.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia