Col (Bene)vento in poppa: sette gare senza subire gol, solo 9 punti lasciati per strada

708

La classifica è da stropicciarsi gli occhi. Il Benevento di Inzaghi supera alla grande il ciclo terribile che ha messo i giallorossi di fronte a quattro potenziali concorrenti per la promozione in Serie A. Sfide in cui i sanniti sono riusciti a conquistare la bellezza di nove punti sui dodici disponibili, con quell’unico passo falso di Pescara che è stato subito cancellato dal doppio successo interno con Cremonese ed Empoli, arrivato nel giro di quattro giorni. Vittorie che hanno permesso alla Strega non solo di conquistare la vetta solitaria e poi di difenderla, ma anche di iniziare a prendere il largo rispetto a una concorrenza che arranca: un vantaggio di cinque punti sul secondo posto e di sei lunghezze sul quartetto che si divide la terza piazza è la prova che, in questo momento, nessuno riesce a tenere il passo della truppa di Inzaghi. Aver preso un margine del genere dopo appena undici giornate di campionato e averlo fatto tra l’altro in un torneo equilibratissimo dove si registra un’ammucchiata senza precedenti (dal secondo al decimo posto, ci sono nove squadre raccolte in appena tre punti), sono segnali che certificano lo strapotere dei giallorossi e che gratificano il lavoro fatto fino a questo momento.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia