Caldirola incorona il Benevento: “Qui c’è fame di vittorie”

764

È la notte più bella da quando Inzaghi è sulla panchina dei giallorossi. La sua Strega è in testa, da sola, e chiude con i fuochi d’artificio una settimana da urlo. Sei punti contro due dirette concorrenti del calibro di Cremonese ed Empoli, dieci marcatori diversi dopo undici gare di campionato, miglior difesa del torneo e settima vittoria in Serie B. Cifre da capogiro per lo spogliatoio di Super Pippo, capace di imporre la sua supremazia già nel corso della prima mezz’ora e di congelare sia il risultato sia l’attacco di Bucchi. Notte da Oscar: quella che chiedeva il tecnico degli stregoni e quella che i suoi gladiatori hanno saputo regalargli, collezionando una prestazione senza sbavature e senza possibilità di crolli improvvisi. Tra i sorrisi e gli applausi del post partita nasce anche la consapevolezza di una mini fuga non più virtuale ma già preziosa, capace di tenere a debita distanza le inseguitrici e di vivere finalmente la cadetteria da primi della classe.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia