Bucchi contro il suo passato: “Benevento favorito per la Serie A, dell’esperienza dell’anno scorso mi resta un grande ricordo”

891

Il Benevento deve ancora una volta fare i conti col suo passato. Dopo il ritorno al ‘Vigorito’ di Ceravolo e Baroni, domani sera toccherà ad altri due freschi ex metter piede per la prima volta da avversari nell’impianto di via Santa Colomba. Alla vigilia, il tecnico romano ha parlato in conferenza stampa per presentare la sfida: “Il Benevento è indiscutibilmente favorito per la promozione in Serie A. Era tra le migliori già lo scorso anno e aggiungere a quella rosa elementi del calibro di Hetemaj, Schiattarella, Sau e Kragl, oltre alla piena disponibilità di Caldirola, Antei, Tuia, Armenteros permette alla formazione giallorossa di essere la più competitiva di questo campionato“. Inevitabile un passaggio sulla sua esperienza nel Sannio: “E’ stata una stagione complicata, bella, vissuta a pieno. Siamo arrivati a un passo dalla Serie A, poi in cinque minuti di follia abbiamo buttato al vento un campionato importante. Il rammarico c’è, ma per me resta comunque un grande ricordo, oltre al piacere di rivedere e abbracciare alcune persone a cui sono legato, di rivedere i ragazzi che ho allenato e un pubblico che è stato sempre numeroso e affettuoso“. Sulla partita, Bucchi appare fiducioso: “Una gara bella che arriva nel momento giusto. Noi veniamo da un periodo in cui avremmo meritato sicuramente di raccogliere qualcosina in più, loro invece una sfida che gli ha dato grande entusiasmo. Sarà stimolante andare a giocare in casa della capolista“. L’Empoli punta a ritrovare una vittoria che manca da oltre un mese: “Nonostante questo momento di appannamento siamo lì. Abbiamo perso qualche punto per strada, ma non certezze. Anzi, questo deve darci la consapevolezza che nel bene e nel male possiamo indirizzare la partita. Andremo lì per vincere come facciamo sempre, convinti dei nostri punti di forza: se riusciamo a sfruttarli, possiamo vincere contro chiunque; al contrario, possiamo perdere con tutti. Conosciamo le qualità del Benevento, sappiamo anche che troveremo un ambiente caldo, ma noi abbiamo voglia di riprendere quello che abbiamo lasciato per strada nelle ultime partite“. Sulla formazione: “Qualcosina cambieremo perché veniamo da un periodo particolare, tra giocatori spremuti e altri che sono stati impiegati poco. Nessuna rivoluzione, ma qualche variazione ci sarà. Rientra Bandinelli, mentre La Gumina ha avuto un riacutizzarsi del fastidio alla caviglia e non ci sarà“.