Insigne fatica ad emergere

640

Un’altra promessa rimandata, un’altra chance da dover sfruttare. Inzaghi ha scelto di cambiare la sua zona di competenza, ma la svolta che cercava non è arrivata nonostante la vicinanza con la porta ed un ruolo maggiormente al centro del Benevento. Roberto Insigne ha illuso le aspettative riposte in lui sia alla vigilia del match sia nel momento in cui Super Pippo lo ha eletto come erede di Marco Sau, ormai padrone indiscusso della maglia di seconda punta. Una prestazione al di sotto delle sue possibilità e non in linea né con quanto chiesto dal tecnico né con quanto sperato dai tifosi: semplicemente, fare la differenza. Tanto fumo, molti tentativi di strappi ma mai l’impressione di poter davvero incidere sul match. Eppure l’occasione era di quelle ghiotte.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia