Benevento, c’è un’Entella da battere per non perdere contatto con la vetta

557

Un match ad alta intensità per riprendersi i vertici della classifica e lasciarsi alle spalle il pareggio di Pordenone. Il Benevento di Inzaghi riparte dal suo “Vigorito”, ormai vicino alla fine di un tour de force tutt’altro che semplice da gestire, sia per le energie impiegate sia per la concentrazione da dover tenere alta novanta minuti alla volta. Per i giallorossi, quella di oggi contro l’Entella sarà la quarta gara giocata in soli quattordici giorni: ognuna con il proprio peso specifico ed i propri ostacoli. Ed anche la Virtus di scogli ne ha diversi da suggerire, visto il cammino affrontato fin qui in campionato dai liguri e dalla sete di rivalsa, complici le ultime due gare disputate. Tre successi per 1-0 nelle prime tre gare di Serie B, poi un pareggio sul campo del Pescara ed un brutto ko casalingo contro il Venezia: nelle cinque stagionali di cadetteria la formazione di Boscaglia ha dimostrato di avere diverse armi a disposizione e di riuscire a far male puntando soprattutto sulla forza del gruppo.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia