Matese, rubata la fototrappola per monitorare la fauna

1062

Ha del surreale quanto accaduto nell’area del Matese: la ‘fototrappola’ installata per cogliere, con gli scatti fotografici, il vivere quotidiano degli animali che abitano il massiccio, è stata rubata la notte scorsa. Allarmati, delusi e decisamente sconfortati, i volontari ci riferiscono: “Qualcuno ha deciso che rubare la fototrappola sarebbe stato sicuramente l’azione migliore. Ma perché? Per nascondere un probabile e possibile illecito? Un bracconiere che si è sentito in dovere di non farsi ‘registare’ in Zona A del Parco con fucile in braccio? O forse un personaggio che aveva “raccolto” troppi funghi o prodotti del sottobosco senza autorizzazione? O un bracconiere di legname…che ha scoperto di essere stato ripreso con ‘refurtiva’ in collo?”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia