Disordini a Foggia, scattano le indagini: la Digos acquisisce i filmati

1241

La multa di 10mila euro alle due società potrebbe essere solo la prima conseguenza di quanto successo sabato pomeriggio allo stadio ‘Zaccheria’ in occasione di Foggia-Benevento. Una giornata carica di tensione, in cui non sono mancati i danni: un cassonetto dei rifiuti è andato a fuoco, è stato danneggiato il parabrezza di un’auto della polizia, mentre è andato in frantumi la portiera di un autobus di città che avrebbe dovuto trasportare i sostenitori della Strega. Ma non finisce qua, perché si contano anche dieci agenti contusi, che hanno dovuto far ricorso alle cure del Pronto soccorso, oltre a una persona colta da malore e a una donna ferita. Gli scontri inevitabilmente avranno delle conseguenze. Gli agenti della Digos della Questura di Foggia e di quella di Benevento sono a lavoro per risalire ai responsabili: sono stati già acquisiti i filmati delle telecamere presenti sia all’esterno che all’interno dello stadio ‘Zaccheria’ per procedere all’identificazione dei protagonisti degli scontri che rischiano il Daspo.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia