Sant’Agata de’ Goti – Risonanza magnetica, c’è il nullaosta della Soprintendenza

736

Il Ministero per i Beni e le Attività culturali dice sì alla realizzazione di locali da destinare alla risonanza magnetica nucleare presso il presidio ospedaliero di Sant’Agata de’ Goti. Presso la struttura sanitaria sarà infatti implementata la importante strumentazione che riveste un ruolo centrale nell’iter diagnostico; passaggio che, a sua volta, risulta indispensabile nell’ottica della futura e annunciata attivazione del Polo oncologico. L’implementazione della risonanza magnetica necessita di opportuni adeguamenti strutturali presso l’edificio, ragion per cui si è reso necessario il nullaosta da parte degli Organi di tutela, nello specifico la Soprintendenza dell’Ufficio di Montesarchio.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia