Benevento, altro scivolone a La Spezia: ritiro a oltranza

824

Invisibile, ancora una volta, la vera Strega. Cade anche a La Spezia il Benevento di Bucchi, crollato sotto i tre colpi dell’undici di Marino e mai davvero in grado di poter ribaltare la sua gara. Novanta minuti che hanno messo in mostra i grandi meriti dei liguri, bravi a capitalizzare le tante occasioni capitate ai propri attaccanti. Male invece l’undici sannita, arreso troppo presto al destino del match. E il clima è sempre più buio nello spogliatoio dei giallorossi. La sconfitta arrivata contro i liguri è servita come assist per il ritiro punitivo scelto dalla società. Viola e compagni sono rientrati ieri sera e già da oggi andranno in ritiro a Venticano per preparare il prossimo impegno contro il Perugia: una scelta che servirà sia ad allontanare la tensione dalla squadra sia per chiarirsi le idee sull’attuale realtà giallorossa. Bucchi per ora è stato salvato solo dall’emergenza con cui ha dovuto fare i conti, ma contro la sua ex squadra si giocherà il futuro.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi