Tav Napoli-Bari, Ance punta sulla filiera locale

863

Trasformare il percorso che porterà alla costruzione e al completamento della linea Alta Velocità-Alta Capacità in un’occasione di sviluppo per la filiera delle aziende locali e creare indotto e occupazione sul territorio sannita: questo lo scopo ambizioso del protocollo di intesa stipulato a Roma tra Ance, sigle sindacali e Consorzio Cft, aggiudicatario dei lavori per la tratta Cancello-Frasso Telesino, che interessa in gran parte proprio il territorio beneventano. “In merito ai lavori della linea ferroviaria Napoli-Bari, sottoprogetto raddoppio tratta Cancello- Frasso Telesino, è stato firmato questa mattina a Roma un protocollo tra Ance nazionale e territoriali, Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil nazionali e territoriali e Consorzio Cft (aggiudicatario dei lavori), sia per garantire il costante aggiornamento di tutte le parti coinvolte sullo stato di avanzamento dei lavori, sia per favorire lo sviluppo occupazionale del territorio”, a darne notizia l’Ance di Benevento. Il presidente dei costruttori sanniti Mario Ferraro da tempo lavora e non solo su questo fronte per favorire le aziende del comparto e con loro indotto, occupazione e sviluppo del territorio. L’accordo riguarda la tratta Cancello-Frasso Telesino dove la previsione di investimento e di circa 766 milioni di euro.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi