Benevento, Foggia lavora ai primi colpi

0
903

Il primo colpo a esser piazzato da Pasquale Foggia potrebbe rispondere al nome di Alessandro Tuia che il Benevento ha di fatto bloccato nelle scorse settimane. A breve ci sarà un altro incontro tra le parti e, se non ci saranno intoppi, non è escluso che possa anche arrivare la firma del difensore centrale scuola Lazio, per il quale è pronto un contratto triennale. Sarà solo il primo passo di una rivoluzione che finora è stata silenziosa, ma che presto diventerà tale agli occhi di tutti. Perché il Benevento cambierà molto rispetto alla passata stagione. Gli addii per fine contratto o per fine prestito permetteranno al club di via Santa Colomba di fare spazio nella rosa e di avere quindi ampi margini di manovra nell’opera di ricostruzione dell’organico. La priorità, in questo momento, è rinforzare le fasce. E, in tal senso, Foggia ha già individuato qualche obiettivo: Capone dell’Atalanta, ma anche Buonaiuto del Perugia. Due elementi che, per motivi diversi, non peserebbero sulla lista degli over. Si partirà da qui, tanto è vero che nei prossimi giorni il direttore sportivo incontrerà l’Atalanta per capire la fattibilità dell’operazione. E nel discorso rientrerà pure Valzania, altro pezzo pregiato venuto fuori dal settore giovanile nerazzurro che però, almeno inizialmente, potrebbe essere aggregato alla prima squadra di Gasperini. Va completato anche il reparto difensivo, in particolare la batteria di portieri. Puggioni è il titolare designato, ma l’intenzione della società è quella di affiancargli un profilo under, capace di giocarsi una maglia con l’estremo difensore genovese. A tal proposito, resta vivo l’interesse per Vanja Milinkovic-Savic, portiere in forza al Torino che potrebbe rientrare eventualmente nella trattativa per portare Sandro alla corte di Mazzarri.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia