Benevento, a Verona l’ultima recita sul palcoscenico della Serie A

1072

Nell’ultima recita sul palcoscenico della Serie A, il Benevento spera di raccogliere qualche altro applauso per chiudere al meglio la sua avventura in massima serie. Il campionato ha già emesso la sua sentenza da tempo, ma nonostante tutto questo pomeriggio a Verona i giallorossi vanno a caccia di un successo che possa permetter loro di dimenticare i tormenti e di agguantare quota 20 punti nel girone di ritorno, a cui De Zerbi ha giurato di tenere. Nessuna gita di piacere in terra veronese, dunque, anche perché una sconfitta con il Chievo significherebbe battere il record di ko stagionali che attulamente appartiene al Pescara (e che i sanniti per ora hanno solo eguagliato). Quindi, prima di tuffarsi in un mese abbondante di vacanze, Sandro e compagni andranno a stuzzicare nella propria tana i mussi volanti che hanno la necessità di fare almeno un punto per garantirsi la permanenza in Serie A. Se sarà partita vera o meno, poi sarà il campo a dirlo, ma una cosa è certa: c’è tutta l’intenzione di tornare a casa con un risultato positivo e, per questo motivo, De Zerbi manderà in campo la miglior formazione possibile. Incuriosisce anche verificare come la squadra avrà metabolizzato la notizia dell’addio del tecnico bresciano che a fine stagione lascerà il Sannio. Non sarà l’unico a farlo, anzi è assai probabile che quella odierna possa essere la partita dei saluti per molti giallorossi: Tosca, Cataldi e Djuricic sono certi di andar via, mentre sono in bilico le posizioni di Viola, Sagna, Sandro, Diabaté e Brignola.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia