La neve non ferma il Benevento

819

Il Benevento non può perdere tempo. Le abbondanti nevicate che hanno paralizzato mezza Italia, non hanno fermato il lavoro della truppa giallorossa: nonostante l’intera provincia abbia vissuto un’altra giornata a rilento per via delle condizioni atmosferiche avverse, Roberto De Zerbi non ha annullato la seduta di allenamento di ieri. C’è stato solo un piccolo cambio di programma per i giallorossi perché purtroppo la neve ha reso impraticabili tutti i campi da gioco a disposizione del club di via Santa Colomba: dallo stadio Vigorito all’antistadio Imbriani, passando per il centro sportivo di Paduli, tutti messi fuori uso dalla neve caduta negli ultimi due giorni. Per questo motivo, Guilherme e compagni sono stati costretti a trasferirsi al Palatedeschi, con l’allenamento inizialmente previsto per la mattina che è slittato al primo pomeriggio. Il fatto di non aver avuto la possibilità di affacciarsi sul campo chiaramente ha modificato il lavoro preparato dallo staff tecnico che però, grazie alla disponibilità del Palatedeschi, almeno ha avuto l’opportunità di controllare lo stato di salute del gruppo, valutare i loro muscoli e predisporre un programma specifico per il resto della settimana. Per Sandro bisogna attendere: lunedì mattina, il centrocampista brasiliano si è sottoposto a esami strumentali che hanno escluso infortuni gravi. Il suo recupero per la partita col Verona è possibile, ma la riserva verrà sciolta solo nei prossimi giorni. Se proprio non dovesse riuscire a mettersi a disposizione di De Zerbi per la gara di domenica, Sandro sicuramente rientrerà in tempo per il match contro la Fiorentina: tutto dipenderà dal riassorbimento dell’ematoma formatosi in seguito allo scontro di gioco di sabato sera. E’ sicuro invece il forfait di Marco D’Alessandro che, dopo aver saltato le partite con Crotone e Inter, dovrà alzare bandiera bianca pure per quella contro gli scaligeri guidati da Fabio Pecchia.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia