‘Cugino’ del mammut ritrovato sulla Sila

0
393

E’ opera di ricercatori molisani, guidati dalla professoressa Antonella Minelli, del Dipartimento di Scienze umanistiche, sociali e della formazione dell’Università del Molise, lo scavo e il recupero di uno scheletro completo di Elephas antiquus nella Sila cosentina, il primo scheletro completo mai trovato in Italia. Si tratta di un rinvenimento eccezionale, una scoperta fortuita, che potrebbe in parte riscrivere la storia della Calabria settentrionale. Secondo le prime valutazioni, il gigantesco animale, dell’altezza di 4 metri al garrese, sarebbe morto sulle sponde del lago Cecita per cause naturali. Nella zona non sono stati infatti trovati elementi che facciano pensare alla presenza di antichi cacciatori, ma le indagini nell’area sono solo all’inizio.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia