Avellino celebra il maestro Giuseppe Leone

661

A pochi giorni dal primo anniversario della scomparsa del maestro Giuseppe Antonello Leone, considerato dalla critica più attenta uno degli artisti irpini più eclettici e poliedrici del ‘900, il Museo civico di Villa Amendola si impreziosisce con ben nove opere realizzate in varie tecniche e materiali che vanno dalla pietra al legno e dalla plastica fusa al cartone. Opere collocate nella Sala del ‘900 ad Avellino, dedicata, oltre che a spazio espositivo, anche a sala conferenze.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia