Campane contese, è querelle tra Comune e Curia

767

“Ho l’obbligo di chiarire la storia mesta e torbida che si è avviluppata attorno alla vicenda delle Campane del Museo degli Orologi da Torre di San Marco dei Cavoti”, esordisce il sindaco Giovanni Rossi.
“Le due Campane – prosegue Rossi -, esposte dal 1997 nel Museo degli Orologi da Torre (orologi di proprietà del Cnr), non erano di nostra proprietà, sono state consegnate il 16/05/2017 alla Soprintendenza dei Beni Culturali di Caserta attendendo a una disposizione di un Giudice di Genova. Dando per scontato che era ed è mia intenzione il rispetto della legge, ci sono degli aspetti di questa storia che lasciano spazio a delle considerazioni e sicuramente ad un prosieguo di questa vicenda. Fino al 16-05-2017 tutto il possibile è stato fatto, ogni strada è stata percorsa, tutte le vie battute, ma di fronte all’abilità, alla non disponibilità al dialogo di qualcuno della Chiesa nulla la nostra collettività ha potuto fare. Siamo rintanati dentro un’impotenza viscerale a combattere contro un avversario forse troppo potente e contro il quale mai avremmo pensato di dover combattere”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia